12° ASImotoshow Anniversari importanti

Post 54 of 93

asimotoshow-2013

Si svolgerà a Varano de’ Melegari (Parma), presso l’Autodromo Riccardo Paletti, dal 10 al 12 maggio, il 12° ASImotoshow. Un’occasione unica per un salto nella storia della motocicletta.

Gli eventi che caratterizzeranno l’edizione 2013 di ASImotoshow si stanno formalizzando e come tradizione saranno improntati al carattere storico-culturale, che da sempre contraddistingue il raduno organizzato dall’ASI.
Gli anniversari che cadono in quest’anno sono particolarmente significativi, in quanto coinvolgono brand che hanno scritto la storia del motociclismo mondiale e saranno celebrati con rassegne ed esposizioni che faranno la storia di questi Costruttori.
110 anni dalla fondazione della Harley Davidson, i 100 anni della Velocette, i 90 anni delle moto BMW e i 40 anni della prima Bimota.

Harley Davidson

La grande casa americana fu fondata a Milwaukee nel Wisconsin proprio il 28 agosto del 1903, da Arthur Davidson e da William Harley che insieme contavano appena 40 anni. Già nel 1913 la Harley Davidson produceva 13.000 pezzi e diventò in breve il maggior costruttore mondiale. Le forniture a polizia ed esercito in occasione della prima guerra mondiale, fanno della Harley un colosso che supera la crisi degli anni ’30 e che si spartisce con la Indian il mercato.
Le forniture militari relative alla seconda Guerra Mondiale, danno origine alla costruzione di circa 90.000 moto e nel ’50 la Harley rimane l’unico costruttore USA per la chiusura della Indian. Negli anni successivi la concorrenza giapponese si fa sentire nel segmento di mercato della Harley, che incontra notevoli difficoltà. Negli anni 1974 – 1975 e 1976 grazie alla collaborazione con il reparto corse dell’Aermacchi, conquista 4 titoli mondiali piloti, con il nostro Walter Villa nelle classi 250 e 350 e due titoli Costruttori. Poi la rinascita e l’attuale brillante presenza sui mercati di tutto il mondo.

BMW Motorrad

I 90 anni di BMW Moto iniziano nel 1923, prima che la marca cominciasse l’attività automobilistica anche se la produzione di motori per moto, era iniziata nel 1920. La prima moto fu la R32 caratterizzata dal motore bicilindrico boxer , già in produzione, con i cilindri posti trasversalmente al telaio e la trasmissione a cardano. Queste le caratteristiche che non furono più abbandonate nei 90 anni di vita della Marca. Innumerevoli i successi sportivi tra i quali 19 titoli mondiali nella classe sidecar. La BMW si può dire che sia stata quasi l’unica tra i costruttori europei di motociclette a sopravvivere brillantemente alla concorrenza giapponese.

Velocette

La Marca inglese nel 1913 produce una motocicletta con motore monocilindrico di 200 cc. e in seguito svolge un’intensa attività produttiva, con modelli molto performanti protagonisti di numerosi successi sportivi specialmente al Tourist Trophy. Nel 1961 stabilisce con una Venom il record mondiale delle 24h per la cilindrata 500 sul circuito di Monthlery a 161 km/h di media. Nel 1971 la Veloce Ltd chiude l’attività. Lascia una serie d’importanti innovazioni tecniche. Le Velocette si distinguevano per lo scarico a “coda di pesce”.

in-pistaBimota

L’azienda riminese fondata da Bianchi, Morri e Tamburini da cui l’acronimo, crea nel 1973 una special su base Honda CB 750 Four si tratta in realtà di un kit di telaio, sospensioni da applicare alla moto giapponese. Honda, Kawasaki, Ducati, Yamaha, BMW e Suzuki sono le marche protagoniste delle “cure” Bimota, che iniziata con la fornitura di kit si è poi orientata esclusivamente alla vendita di moto complete. Terminata nel 2001 l’attività per difficoltà finanziarie la Bimota è risorta nel 2003 ed è attivamente sul mercato conseguendo brillanti risultati e riconoscimenti internazionali anche per il suo design.

Un evento imperdibile

Queste le rievocazioni storiche che contrassegnano l’edizione 2013 di ASImotoshow che vedrà la presenza sempre maggiore di partecipanti stranieri, che già si sono preannunciati, specialmente da Francia, Gran Bretagna e Germania.
Ormai chi è stato una volta a Varano, programma di anno in anno la sua presenza, affascinato dall’ambiente e dal calore del territorio e della gente. La manifestazione che ormai primeggia nel calendario degli eventi di livello europeo, si è affermata anche in funzione della qualità dei motocicli, della piacevolezze della pista e per l’organizzazione, che sa accogliere con amichevole calore i 600 appassionati, che ogni anno sono protagonisti con le loro oltre 1000 motociclette. Altri eventi in via di definizione completeranno questa edizione 2013, che anche grazie alla collaborazione delle istituzioni del territorio, certo non deluderà le attese.

, , , ,

This article was written by admin

Menu