Come si sceglie il ricambista ideale?

Post 47 of 93

Come scelgono le autofficine il fornitore di fiducia? Una breve inchiesta presso alcuni autoriparatori indipendenti svela, ad esempio, che il prezzo non è un dogma…

ricambista-gommista-officinaNon è il prezzo il criterio più importante nella scelta del fornitore di ricambi. È uno degli aspetti più interessanti che emergono dalla nostra inchiesta presso alcuni autoriparatori indipendenti: nella selezione del ricambista di fiducia vengono premiati la prossimità del fornitore alla sede dell’officina e il livello complessivo del servizio, cominciando dalla qualità del ricambio per finire con i tempi di consegna dello stesso. La qualità del servizio richiesto al fornitore di ricambi è direttamente proporzionale alla qualità del servizio di assistenza e manutenzione riservato ai clienti delle officine: i meccanici del XXI° secolo non hanno il dogma del prezzo e dimostrano di avere le idee ben chiare su ciò che vuol dire “customer satisfaction” e “fidelizzazione”.
Le officine indipendenti sono la stragrande maggioranza delle aziende che costituiscono la rete italiana dell’autoriparazione, che continua a rappresentare un punto di forza irrinunciabile dell’aftermarket automobilistico del nostro Paese. Infatti, secondo i dati diffusi dall’Osservatorio Autopromotec, la struttura di ricerca di Autopromotec, la più specializzata rassegna espositiva internazionale delle attrezzature e del dopo-vendita automobilistico che celebrerà la sua 25esima edizione a Bologna dal 22 al 26 maggio 2013, degli oltre 71mila autoriparatori italiani, poco meno di 26.500 sono meccanici, oltre 5.000 elettrauto, quasi 17.500 carrozzieri, poco meno di 6.500 gommisti, oltre 3.500 concessionari e quasi 11.400 officine autorizzate.
Punti di forza
La massiccia presenza di officine indipendenti che operano su tutto il territorio della Penisola non deve comunque far dimenticare che il sistema dell’assistenza e della manutenzione è tale per la coesistenza sul medesimo territorio sia di soggetti indipendenti che di reti, in primis quelle ufficiali delle case automobilistiche. Questo della concorrenzialità è dunque un punto di forza irrinunciabile sia per stimolare la qualità dei servizi che ampliare la possibilità di scelta dei consumatori. Un concetto che vale anche in riferimento alla scelta dei ricambi da parte dell’autoriparatore.
La prossimità del fornitore alla propria sede di lavoro per un meccanico, un elettrauto o un gommista significa qualità superiore del servizio logistico, dal ricevimento ordine alla consegna dei pezzi richiesti. Per ottenere tutto questo, e quindi per soddisfare al meglio i propri clienti con un servizio di assistenza veloce ed efficiente, gli autoriparatori da noi intervistati non sembrano disposti a scendere a compromessi con il listino prezzi.

Maurizio-Vegetti1Vegetti di Monza

La vicinanza al proprio rivenditore di ricambi è infatti il motivo principale che ha motivato la scelta di Maurizio Vegetti, che insieme al nipote Christian gestisce l’Autofficina Vegetti di Monza, attiva fin dai primi anni Settanta, da quando cioè i fratelli più grandi di Maurizio hanno mosso i primi passi nel mondo dell’aftermarket automobilistico nella sede storica di Via della Guerrina 90, nella zona est del capoluogo brianzolo. “Abbiamo scelto un rivenditore che ha sede a Monza perché è più vicino e ci garantisce consegne rapide – conferma Vegetti – Avremmo anche potuto optare per rivenditori che hanno sede in uno dei comuni limitrofi e che magari ci avrebbero anche fatto prezzi migliori, ma i costi generati dalla maggior distanza avrebbero vanificato il vantaggio iniziale”. Con il proprio ricambista la ditta Vegetti ha costruito un rapporto di fiducia che consente a Maurizio e Matteo di rivolgersi a un unico fornitore per gran parte dei ricambi di cui l’officina necessità per svolgere la sua attività. A essere premiato è un magazzino ben fornito e un servizio tempestivo e completo: “Dalla notifica dell’ordine alla consegna a domicilio dei pezzi richiesti passa poco tempo – spiega Maurizio Vegetti – e questo è per noi fondamentale per garantire ai nostri clienti, molti dei quali si rivolgono da noi da tempo, un servizio impeccabile”. Sui prezzi, Maurizio Vegetti è obiettivo: “Ovviamente il prezzo di un ricambio è importante ma nella scelta del nostro fornitore abbiamo posto l’accento soprattutto sul servizio reso. I prezzi che ci vengono proposti sono tra l’altro abbastanza uniformati al mercato generale”. La scelta di montare un ricambio originale o adattato è demandata all’officina: “Solitamente – commenta Vegetti – il cliente si fida di quello che montiamo sulla sua auto e da questo punto di vista siamo incoraggiati a cercare sempre il pezzo migliore che insieme garantisca la buona riuscita dell’intervento di riparazione o manutenzione e la possibilità per il cliente di risparmiare. Oltre che al rivenditore ci rivolgiamo quindi direttamente alle concessionarie nel caso serva un ricambio originale di una vettura di un certo marchio”.

Mauro-Millimaci2Galimberti di Meda

Qualità del servizio e prossimità caratterizzano il rapporto che Mauro Mallimaci, uno dei due soci titolari dell’Autofficina Galimberti di Meda (MB), ha nel tempo costruito con il proprio ricambista. Situata in Via Sondrio 10, nella zona nord della cittadina brianzola celebre nel mondo del design e della produzione del mobile, l’Autofficina Galimberti è autorizzata Citroën e multimarche: “Ci rivolgiamo a uno o al massimo due ricambisti – afferma il giovane meccanico – che però non hanno sede a Meda dal momento che in Paese non ne esistono. Per trovarli ci siamo guardati in giro e ne abbiamo trovato uno a Lentate sul Seveso, un comune limitrofo. Non è stato il prezzo a orientare la nostra scelta quanto piuttosto la possibilità di costruire un rapporto di fiducia che negli anni si è ormai consolidato. Va anche detto che i prezzi sono comunque abbastanza uniformati, quindi non è un parametro di valutazione assoluto. Senza dubbio, invece, avere il proprio fornitore vicino è un vantaggio in termini di velocità e tempestività di consegna dei ricambi, che vengono recapitati direttamente in officina ma che posso anche andare a prendere personalmente dato che la distanza da coprire non è molta e posso contenere i costi”.
Per i ricambi originali, l’Autofficina Galimberti si rivolge alle Case automobilistiche costruttrici, attraverso i concessionari. “Il cliente solitamente non fa una richiesta precisa in merito alla volontà di montare sulla sua auto un ricambio originale o adattato – continua Mauro Mallimaci – Si fida del suo meccanico e vuole che la sua auto sia messa in grado di funzionare al meglio, al di là del costo che l’operazione potrà comportare. Quindi spetta a noi cercare sempre e comunque il ricambio qualitativamente superiore, che sia originale o non, e nel contempo che non sia eccessivamente costoso per il cliente finale”.

Antonio-Baldo1Baldo di Cabiate

È dello stesso parere Antonio Baldo, titolare dell’autofficina omonima situata all’interno di un’area di servizio lungo Viale Repubblica, a Cabiate (Co), a poche centinaia di metri dalla confinante Mariano Comense. Anche in questo caso, un’officina attiva da parecchio tempo, per la precisione da oltre trent’anni. “La scelta del ricambista ideale – dice Antonio Baldo – non può essere determinata unicamente dalla ricerca del prezzo migliore. Il prezzo io lo guardo e non lo guardo: quello che mi interessa è la qualità del servizio complessivo e in particolare la prossimità con la sede dell’officina, la tempestività della consegna e la costante disponibilità dei pezzi richiesti.
Tutto questo la società da cui da anni mi rivolgo me lo garantisce. La vicinanza all’officina è data dal fatto che le quattro sedi dell’azienda sono ubicate in comuni del territorio distanti pochi chilometri da qui. Inoltre, il servizio è ottimo, dall’ordine alla consegna passa pochissimo tempo e spesso tutto si svolge in giornata, direttamente a domicilio”. Per i ricambi originali, al pari delle altre officine interpellate, Antonio Baldo si rivolge direttamente alle concessionarie; e anche in questo caso il cliente si affida completamente a lui come suo meccanico di fiducia, a cui è demandata la scelta se optare per un ricambio originale o adattato. “Il cliente – aggiunge Baldo – mi chiede di riparare la sua auto e che il lavoro sia fatto bene. Quindi sono ‘obbligato’ a montare il pezzo giusto, altrimenti perdo il cliente e addio fidelizzazione. La scelta di montare un ricambio piuttosto che un altro non dipende tanto dal prezzo ma dal fatto che sia o non sia il ricambio giusto e di qualità. Il cliente è disposto anche a spendere di più se questo vuol dire avere l’auto che funziona perfettamente”.

,

This article was written by admin

Menu