Tutti pronti per Autopromotec!

Post 45 of 93
Tutti pronti per Autopromotec!

La rassegna biennale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico in programma a Bologna Fiere dal 22 al 26 maggio

In tempi di crisi è consolante poter contare su dei punti di riferimento fissi, utili per orientarsi nel mare in burrasca e ritrovare il coraggio necessario ad affrontare le sfide più impegnative. È il caso di Autopromotec che celebra dal 22 al 26 maggio, al quartiere fieristico di Bologna, la sua 25esima edizione biennale (tutti i giorni dalle 9 alle 18, domenica dalle 9 alle 16). Autopromotec, la fiera dei professionisti dell’automotive, è la più specializzata rassegna internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico.
La formula vincente è sempre la stessa: gli organizzatori puntano a capitalizzare il patrimonio di specializzazione, rappresentatività e professionalità della rassegna che, grazie agli espositori sempre più qualificati, ha tenuto il passo, in più di quarant’anni di storia – la prima edizione è del 1965 – con la crescita tecnologica e professionale del settore automotive. Autopromotec-01Del resto, basta dare un’occhiata ai settori rappresentati per capire il ruolo di Autopromotec: impianti, attrezzature e materiali per autofficine, carrozzerie, elettrauto, gommisti, autoconcessionari, stazioni di servizio, autolavaggi, centri specializzati per l’assistenza riparativa ai mezzi di trasporto; attrezzature, materiali e prodotti per la vendita, l’assistenza e la riparazione di pneumatici; macchinari, attrezzature, stampi e materiali per la ricostruzione di pneumatici; macchinari e attrezzature per la revisione degli autoveicoli; ricambi, componenti; car services. Tutto questo ospitato in un’area espositiva di grandi dimensioni. I dati relativi all’edizione 2011 parlano di una superficie totale coperta costituita da 14 padiglioni per oltre 120.000 m2, di una superficie totale scoperta formata da 3 aree dimostrative all’aperto per complessivi 30.000 m2.

Autopromotec-03Autopromotec è un evento consolidato e in continua evoluzione. Costante è l’aumento del numero degli espositori, che nell’ultima edizione del 2011 ha raggiunto la cifra record di 1.773, il 37% dei quali esteri, provenienti da 50 paesi. I visitatori sono stati 103.666, 18.524 dei quali professionisti internazionali. Non è un caso infatti che la rassegna bolognese abbia confermato nelle ultime edizioni un forte carattere internazionale, con dati in costante aumento sia legati al numero di espositori (+9% nel 2011), sia in termini di visitatori professionali esteri (+11% nel 2011). Il trend è chiaro, al punto che è previsto per l’edizione 2013 un +35% di espositori esteri e con tutta probabilità verranno superati i numeri record della scorsa edizione in termini di visitatori internazionali. I press meeting promossi da Autopromotec, che si sono conclusi in marzo con un evento organizzato a Istanbul, hanno portato quest’anno gli organizzatori della manifestazione a Parigi, Stoccolma e Madrid, seguendo le tappe del 2012 che avevano visto incontri organizzati in Sud America, Londra, Germania e Turchia, con l’obiettivo di consolidare la conoscenza della rassegna all’estero. Il denominatore comune di tutte queste attività internazionali è presentare il sistema Italia del post-vendita automobilistico a un pubblico sempre più vasto di operatori di settore, senza contare naturalmente la volontà di incrementare la notorietà della fiera, in modo da generare business non solo a livello nazionale ma anche in quei Paesi di grande attrattiva e potenzialità per il mercato.

Forte dell’esperienza acquisita alla prima uscita pubblica nel 2011, si ripropone quest’anno AutopromotecEDU, l’arena nella quale verranno organizzati momenti di approfondimento sulle tematiche più attuali dell’aftermarket automobilistico. L’ampio ventaglio di convegni previsti abbraccia tutto il mondo del post-vendita auto, proponendo a 360 gradi momenti dove verrà fatto il punto sull’attuale mercato nazionale e non. Non mancheranno inoltre due appuntamenti di elevato profilo, ormai fissi ad Autopromotec: i premi GIPA (mercoledì 22 maggio, ore 17), ovvero i riconoscimenti a persone e aziende che si sono particolarmente distinte nel post-vendita; l’International Automotive Aftermarket Meeting, IAAM13 (giovedì 23 maggio, ore 9.15), con la partecipazione di esperti e operatori internazionali del settore: il focus sarà fornire alle aziende e ai professionisti un’anticipazione delle tendenze e degli sviluppi del settore aftermarket in Europa e in alcuni paesi strategici, quali quelli dell’area Brics.

Autopromotec-12Particolare interesse susciterà la nuova iniziativa ‘Filling Station Equipment’ dedicata alle aziende che operano nel settore delle stazioni di rifornimento stradale e dei servizi a esse correlati. Il progetto nasce da una constatazione: le aree di rifornimento stradale si stanno trasformando in veri e propri centri di assistenza poli-carburante e multi-servizio, oltre a divenire poli dinamici dell’aftermarket. E in tema di nuove idee Autopromotec riserva anche quest’anno grande attenzione al mondo dei veicoli industriali e commerciali. Lo aveva già fatto due anni fa con Industrial Vehicles Service, percorso espositivo dedicato ai servizi per la manutenzione e la riparazione dei truck e alle loro attrezzature specifiche, senza dimenticare rimorchi e semirimorchi. Riconoscendo l’importanza del trasporto quale pilastro del sistema economico, Autopromotec dimostra ancora una volta di essere al passo con le tendenze del mercato e le esigenze degli operatori.

di Fabio Basilico

, , , , ,

This article was written by admin

Menu